Bologna Cultura

Comune di Bologna

PetriPaselli, Scimmia meccanica

2012/2013  

Per il capodanno 2013 PetriPaselli, duo artistico formato da Luciano Paselli e Matteo Tommaso Petri, hanno progettato un’enorme Scimmia Meccanica, riproduzione del classico giochino a molla della scimmietta ammaestrata da caricare e lasciare correre. Immobile sul crescentone di Piazza Maggiore, la scimmia diventa simbolo di un’era fortemente automatizzata e robotizzata e rappresenta l'uomo vittima delle sue convenzioni, incapace di azionarsi autonomamente. Con lei bruciano gli automatismi, l'abitudine a dare tutto per scontato, ad essere caricati dall'esterno e manipolati. Scimmia Meccanica fa parte di una linea di ricerca artistica e personale fondata sui giocattoli della loro collezione, che PetriPaselli reinterpretano e ricontestualizzano, celebrandoli e cambiandone il destino.