Bologna Cultura

Comune di Bologna

È online pattoletturabo.it

la nuova piattaforma web che racconta e valorizza il mondo della lettura in città

A un anno dalla sua presentazione il “Patto per la Lettura” vede crescere le adesioni e mette in campo nuovi strumenti e progetti per coinvolgere cittadini e istituzioni.

Sono in continua crescita le adesioni al Patto per la Lettura, che propone e promuove azioni, iniziative e progetti dedicati alla lettura e all’accesso alla conoscenza, tra spazi pubblici e privati della città.
Bologna ha ricevuto dal Cepell - Centro per il Libro e la Lettura la qualifica di “Città che legge” nel 2018 e, contestualmente, ha avviato il Patto per la lettura di Bologna bene comune, il percorso partecipato attraverso il quale l’Amministrazione chiede la collaborazione di tutti i soggetti, inclusi singole e singoli cittadini, nella promozione di una pluralità di azioni che ruotano attorno alla lettura e all’accesso alla conoscenza.  In questo spirito, il Patto è strumento catalizzatore del fermento culturale della città, genera nuovi incontri, scambi, sperimentazioni diffuse e attivazione di luoghi, con l’obiettivo principale di ripensare Bologna attraverso la lettura, la conoscenza, il coinvolgimento delle persone e la relazione con gli spazi pubblici e privati.
Nel novembre 2018, quando è stato ufficialmente presentato alla città, il Patto di Bologna per la lettura bene comune presentava già 140 adesioni  sottoscritte. Ad oggi le adesioni sono salite ad oltre 190 e sono in crescita.

pattoletturabo.it
Grazie alla collaborazione di Istituzione Biblioteche e Fondazione per l’ Innovazione Urbana - che dal 2019 ha attivato un focus specifico all’interno dei Laboratori di Quartiere dedicato ai Luoghi della Lettura – sono state raccolte molte proposte che trovano oggi una prima risposta in pattoletturabo.it, la piattaforma web che racconta la pluralità di attività, azioni e progetti organizzati e promossi dai tanti soggetti aderenti al Patto e che valorizza l’ insieme composito e virtuoso che quotidianamente fa di Bologna una Città che legge.

Il nuovo sito  pattoletturabo.it, sezione integrata di BolognaAgendaCultura.it, sviluppa la sua architettura attorno a tre aree in relazione tra loro.
1.CHI LEGGE è l’area della comunità di lettori e lettrici. Ospita “Voci dal verbo LEGGERE” uno spazio di partecipazione per tutti coloro che sono orgogliosi di leggere e che vogliono condividere pubblicamente esperienze e parole per contaminare con la loro spinta gentile i non lettori. Grazie a un intervento di CHEAP, che gestisce in convenzione con il Comune di Bologna le ex tabelle affissive, le parole raccolte da lettori e lettrici diventeranno protagoniste sui muri della città. Sul sito infatti, sarà possibile contribuire e raccontare l’esperienza, il piacere e il significato della lettura. Alcuni contributi verranno selezionati e rielaborati creativamente da CHEAP e, attraverso due azioni di Street Poster Art previste in primavera e in autunno 2020, animeranno le ex bacheche affissive della città. 
Tra i primi contributi di “Voci dal verbo LEGGERE” ci sono lettori e lettrici noti e meno noti, tra cui la cantante Cristina Zavalloni, il poeta Luca Gamberini, la sportiva Monica Crovetti, Francesca Zambito facilitatrice di gruppi di lettura, Ilaria Gandolfi, fondatrice della biblioteca ospedaliera Bibli-Os, e tanti altr*; tutti possono partecipare e i contributi saranno sempre accessibili sul sito web. CHI LEGGE inoltre presenta anche l’area dedicata ai GdL - Gruppi di lettura cittadini che si incontrano nelle biblioteche, nelle librerie, nelle sedi di associazioni, ma anche nelle case private, nei bed&breakfast e in rete. Sul sito si trovano le informazioni su quali sono, cosa, dove e quando leggono, le liste dei libri letti, i consigli di lettura, i contatti per conoscersi, mettersi in rete, scambiarsi esperienze e pratiche. 

2. ATTIVITA’ è l’area che raccoglie le informazioni su eventi e iniziative proposte e organizzate dai vari soggetti aderenti al Patto e sulle realtà territoriali che operano nel mondo del libro e della lettura, proponendo ogni giorno il calendario “letterario”: presentazioni di libri, incontri con autori e autrici, festival, letture ad alta voce, appuntamenti dei gruppi di lettura, maratone letterarie, trekking urbani letterari, laboratori e molto altro.

3. LUOGHI presenta la mappa dei luoghi della lettura a Bologna: in primis le biblioteche - luoghi dove i cittadini possono venire in contatto con punti di vista diversi e sedi ideali per esperienze comuni, luoghi gratuiti, aperti a tutti, flessibili come orari e dotati di confort e tecnologie - le librerie, gli spazi di lettura, i punti BookCrossing, le numerose BookStation nei centri sportivi, piscine, parchi, bar, poliambulatori, gli esercizi commerciali BookFriendly/Amici dei libri e, prossimamente, anche i luoghi attivati nell’evoluzione del percorso dei Laboratori di quartiere 2019 a cura di Fondazione Innovazione Urbana.

In programma anche altri sviluppi, tra cui proposte di lettura e percorsi urbani letterari.


pattoletturabo.it è uno spin off di BolognaAgendaCultura.it, il sistema gestito dal Dipartimento Cultura e Promozione della città dedicato all'informazione e alla comunicazione culturale online, sviluppato in un’ottica di racconto sempre più efficace delle attività e del patrimonio culturale del territorio. Gli sviluppi in programma nei prossimi mesi prevedono anche un’integrazione con bibliotechebologna.it il portale delle biblioteche dell’Istituzione Biblioteche di Bologna e bibliotecasalaborsa.it il sito web della principale biblioteca di pubblica lettura della città, nel comune intento di ottimizzare le risorse per la valorizzazione del patrimonio culturale nel rispetto delle differenti identità, ruoli e missioni di tutti i soggetti coinvolti.

Scarica il comunicato stampa completo >>